Ray-sud s.n.c. - radiologia - ecografia - senologia - moc - risonanza magnetica aperta

Radiologia Digitale

Radiolagia Digitale

La radiologia medica è la branca della medicina che si occupa della produzione e dell’interpretazione a fini diagnostici o terapeutici di immagini radiologiche ottenute  attraverso l’impiego di  radiazioni ionizzanti (Raggi X).

Presso il centro è possibile eseguire esami di Radiologa Digitale  svolti da uno staff medico professionale e discreto che si avvale di macchinari di ultima generazione. La radiologia digitale si basa su un fascio di radiazioni ionizzanti che attraversano la parte del corpo da esaminare ed, attraverso un  moderno sistema di acquisizione digitale dei dati, l’immagine radiografica è visualizzata direttamente sul monitor di un computer, ottimizzando, a beneficio del paziente, l’operato del medico, con minor esposizione alle radiazioni ionizzanti e possibilità di post-processing.

É possibile effettuare esami radiologici su:

  • apparato scheletrico
  • apparato polmonare
  • apparato digerente

Gli esami vengono consegnati al paziente in tempo reale su pellicola  o in formato digitale su CD-ROM.

donne incinta Comunica agli operatori un eventuale stato di gravidanza anche sospetto prima di iniziare l’esame, proteggerai così il tuo bambino!!!!

Radiologia Dentale

Radiolagia Digitale

ORTOPANTOMOGRAFIA

L’ortopantomografia è una tecnica radiografica che fornisce un’immagine panoramica dei denti, delle arcate dentarie, delle articolazioni temporo-mandibolari e delle ossa mascellari/mandibolari su un’unica immagine.

L’ortopantomografia è indicata per:

  • Valutazione stato della bocca prima di un trattamento odontoiatrico, con evidenziazione di lesioni ossee, infiammatorie, cistiche, a carico degli alveoli e delle strutture ossee circostanti,  e per ricerca di eventuale causa di una odontalgia misconosciuta.
  • Stato della dentizione nei soggetti in età di sviluppo
  • Valutazione ortodontica pre e post operatoria
  • Evidenziazione di eventuali malformazioni dentarie, denti inclusi o soprannumerari.

Per questo esame,  il centro si avvale di uno degli apparecchi radiografici più moderni,  PLANMECA PRO-MAX, un dispositivo ad acquisizione digitale diretta, con bassa dose di emissione di raggi X, grande numero di protocolli di acquisizione e ottimizzazione della visione delle radiografie per:

  • Ortopanoramica standard 
  • Ortopanoramica pediatrica con riduzione della dose
  • Teleradiografia con cefalostato laterale
  • Teleradiografia con cefalostato postero-anteriore
  • Teleradiografia con cefalostato antero-posteriore
  • Stratigrafia delle articolazioni Temporo-Mandibolari (a Bocca Chiusa e a Bocca Aperta)

CONE BEAM TC

Nelle CBCT, la sorgente di raggi X ruota attorno al massiccio facciale del paziente, mentre un detettore cattura le immagini, inviandole alla workstation per l’elaborazione, dove il volume acquisito viene elaborato e presentato sotto forma di immagini anatomiche utili a fini diagnostici: vengono rese disponibili sezioni e visioni d’insieme per evidenziare le diverse porzioni d'interesse in base ai tre piani spaziali: sagittale, coronale e assiale.

Il paziente riceve le immagini post-elaborate stampate su carta ed un CD-ROM con visualizzatore dedicato, e il referto redatto dai Medici specialisti radiologi.

La Cone Beam, rispetto alle TC tradizionali (TC Spirali), a parità di volume acquisito, consentono studi e analisi limitando l'esposizione alle radiazioni.
La CBCT è molto utilizzata nelle valutazioni pre-implantari: infatti, essa permette di valutare la larghezza e l’altezza della cresta ossea, e di localizzare con esattezza strutture anatomiche come il seno mascellare, il canale mandibolare, il forame mentoniero.
Infine, la CBCT si rivela un esame fondamentale per una corretta diagnosi pre-operatoria nella chirurgia estrattiva (ottavi e denti inclusi), per la diagnosi di granulomi, difetti ossei e altre anomalie (es. cisti odontogene).

Senologia

Radiolagia Digitale

ECOGRAFIA MAMMARIA

E’ l’indagine di prima istanza nelle pazienti sotto i 40 anni, durante la gravidanza, e nel monitoraggio di forme nodulari benigne, identificando noduli non palpabili e distinguendo quelli a contenuto liquido (cisti) da quelli solidi.

MAMMOGRAFIA E TOMOSINTESI

Indicato per le donne di età superiore a 40 anni, la mammografia è attualmente considerata l’esame principe nello studio e nella prevenzione dei tumori della mammella. In supporto ad essa, soprattutto in caso di dubbi diagnostici, arriva una tecnologia del tutto rivoluzionaria, la  TOMOSINTESI, tecnica di imaging tridimensionale ad alta definizione che permette di ottenere una ricostruzione in 3D della mammella partendo da un numero variabile di strati.

 Presso il centro è utilizzato un innovativo Mammografo Digitale GIOTTO 3D, che permette di ottenere un’elevata risoluzione di contrasto con tempo di esposizione ridotto e LOW-DOSE, ossia con esposizione del paziente ed operatore ad una dose di radiazioni ionizzanti molto bassa, nell’ottimizzazione del rapporto tra vantaggio diagnostico e costo biologico. In particolare, l’innovativo tubo catodico di cui la macchina dispone, ruotando, permette di acquisire immagini nitide e chiare, con proiezioni della mammella da diversi angoli, e tramite un algoritmo avanzato permette la ricostruzione di immagini 3D della mammella. In tal modo il radiologo dispone di dettagli importantissimi per la diagnosi.

Ecografia

Radiolagia Digitale

L’ecografia o ecotomografia è un sistema di indagine diagnostica medica che non utilizza radiazioni ionizzanti, ma ultrasuoni e si basa sul principio dell’emissione di eco e della trasmissione delle onde ultrasonore. Tale metodica viene considerata come esame di base o di filtro rispetto a tecniche di Imaging più complesse come TAC, imaging a risonanza magnetica, angiografia.

Il centro è dotato di moderni ecografi.

Eco-Color-Doppler

L’ecografia Doppler o più semplicemente ecoDoppler è una tecnica non cruenta e non invasiva quindi facilmente ripetibile utilizzata in medicina per lo studio della situazione anatomica e funzionale dei vasi sanguigni, arteriosi e venosi.

Con l’utilizzo dell’ecografia, attraverso immagini B-mode, si studia la morfologia delle pareti, la loro motilità, la presenza o meno di formazioni endoluminali, la struttura della “placca ateromasica” mentre con il Doppler pulsato si valuta, attraverso l’analisi spettrale e il grado di purezza del suono, la situazione emodinamica del flusso sanguigno in quel determinato punto e quindi si possono quantificare i vari gradi di stenosi, distinguendo le stenosi emodinamicamente significative da quelle non emodinamicamente significative. Si possono inoltre valutare le caratteristiche morfologiche delle placche ateromasiche, in base alle caratteristiche ecogeniche di queste ultime. 

Densitometria DEXA

La Densitometria ossea è un esame finalizzato alla valutazione della gravità dell’osteoporosi, condizione in cui lo scheletro è soggetto ad una perdita di massa ossea che si verifica a causa di vari fattori legati alla nutrizione, al metabolismo o ad alcune patologie ed espone il paziente a rischio di fratture.

Nel centro utilizziamo un densitometro che utilizza la tecnica DEXA (Dual Energy X-ray Absorptiometry), oggi il metodo diagnostico più corrente e universalmente riconosciuto per determinare la densità ossea. Questa tecnica consiste nel misurare l’assorbimento osseo di un raggio X e permette di stabilire in modo molto preciso  la densità ossea e dunque del contenuto di calcio delle ossa misurate.

Risonanza Magnetica Aperta

Radiolagia Digitale

La Risonanza Magnetica è una tecnica di diagnostica per immagini utilizzata a partire dagli inizi degli anni '80  che non utilizza radiazioni ionizzanti o sostanze radioattive. La  RM sfrutta l'impiego di campi statici di induzione magnetica e onde elettromagnetiche a radiofrequenza (RF). La RM si configura come un esame diagnostico non invasivo, non comporta effetti biologici rilevanti su pazienti privi di controindicazioni e viene svolto in accordo alle norme e agli standard di sicurezza.
E' una tecnica multiplanare, che acquisisce direttamente le immagini in tre dimensioni, ricostruendo le immagini in funzione del legame biochimico delle molecole, basandosi sulla struttura della materia. Questo comporta un'altissima risoluzione di contrasto delle immagini, che consente di cogliere formazioni anatomiche strutturalmente diverse, ad esempio il muscolo e il tendine, la cartilagine e l'osso.

Nel centro è presente una RISONANZA MAGNETICA (RMN) APERTA di ultima generazione,  particolarmente adatta a persone con problemi di claustrofobia. Si tratta di un tomografo a Risonanza Magnetica Open a medio campo magnetico di 0,4T aperto che consente, mediante l’impiego delle tecnologie avanzate Hitachi,  una diagnosi accurata per l’elevata qualità delle immagini diagnostiche prodotte. Questa macchina per risonanza magnetica aperta ha un design a colonna singola che rende possibile sfruttare a pieno i vantaggi dell’architettura “open” del magnete, garantendo un esame più agevole.

Realizzato da Studio Amica